Icona RSS Icona-facebook Icona-twitter Follow Me on Pinterest Follow Me on Vimeo

8 marzo 2014

Da Roma al Polo Nord gratis con Tesla



Tesla sta aggiornando le postazioni di ricarica per i possessori di Model S, e il progetto è più ambizioso che mai.

Abbiamo visto le prime sfrecciare sulle nostre strade, e l'abbiamo anche vista utilizzata da Wozniak per la sua visita a Huawei. La Model S di Tesla si sta diffondendo, e di pari passo l'azienda adegua la rete di ricarica offerta ai propri clienti. La berlina elettrica, a fronte di un prezzo da auto di fascia alta, offre il notevole ritorno di non dover più badare alle spese per il carburante.

Le postazioni di ricarica Tesla, le cosiddette Supercharger, sono, attualmente, le più evolute sul mercato delle auto elettriche, in grado di ricaricare, con una potenza di 120 kW, metà della batteria di una Model S in soli venti minuti.

Il servizio è esclusivo per le auto della Casa, ed è stato basato sullo sviluppo delle vendite. Negli scorsi mesi Tesla ha presentato la nuova rete per il mercato americano, con l'obiettivo di coprire la celebre tratta dall'East Coast alla West Coast con i propri Supercharger.

Basandosi su un analogo modello di distribuzione, Tesla ha annunciato i piani di espansione per il mercato europeo, con l'intenzione di espandere la presenza delle postazioni sia a Nord che a Sud del mercato mitteleuropeo, cuore fiorente della mobilità elettrica, per coprire la gran parte del continente. Il progetto finale, salvo buon fine, vedrà per il prossimo inverno la rete riportata nella cartina in basso (cliccate per ingrandire). Sarà quindi possibile, partendo da Roma, raggiungere i confini del Circolo Polare Artico senza spendere un euro di carburante.