Icona RSS Icona-facebook Icona-twitter Follow Me on Pinterest Follow Me on Vimeo

15 marzo 2014

I Google Glass sbarcano in corsia


Tutte le informazioni che vogliamo in un colpo d'occhio. Letteralmente. È quanto promettono i Google Glass, da adesso anche nelle corsie d'ospedale.

La prova sul campo - prima nel suo genere - è stata portata avanti al Beth Israel Deaconess Medical Center di Boston, dove a quattro medici del pronto soccorso sono stati forniti in dotazione gli speciali occhiali firmati Google.

L'intento è quello di permettere la consultazione della cartella clinica del paziente mentre il medico parla con lo stesso, cercando di inquadrarne la diagnosi. La sperimentazione, sinora, ha dato esiti positivi, permettendo un rapido accesso allo storico del soggetto, con il vantaggio di avere le mani libere e non doversi allontanare dal paziente.

Uno dei medici coinvolti nel progetto, dr. Steven Horng (in foto), ha raccontato come un suo degente, in preda ad una emorragia ed in evidente stato di shock, avesse problemi a ricordare a quale dei farmaci specifici per il suo caso fosse allergico. Una rapida occhiata ai Glass, e Horng ha avuto la risposta che cercava, il tutto continuando a dialogare con l'uomo, tranquillizzandolo.

Se in questi anni i tablet ci erano sembrati i partner tecnologici ideali per i nostri medici, ecco che il progresso non smette di stupire, portando la semplicità e l'innovazione al servizio, in questo caso, della medicina. Speriamo che l'idea proliferi, facilitando il lavoro degli specialisti, migliorando diagnosi e terapie e, in ultima analisi, la vita di tutti noi.

foto: Boston Herald