Icona RSS Icona-facebook Icona-twitter Follow Me on Pinterest Follow Me on Vimeo

13 maggio 2014

Stampa 4D, il futuro è qui


Vi avevamo da poco parlato delle innovative stampanti 3D replicanti, ed ecco che sembrano già il passato: è arrivata la stampa 4 (quattro) D. Ed è destinata a cambiare molte cose.

Chiunque abbia un'idea anche generale della fisica ha familiarità col concetto di spazio in tre dimensioni. Ma è altrettanto probabile che abbia sentito parlare della quarta dimensione: il tempo.

È su questo concetto elementare che si basa una nuova tecnologia sviluppata da una collaborazione fra il MIT, Stratasys e Autodesk, quest'ultima autrice di noti software per la progettazione digitale.

Le stampanti 4D partono da una classica stampa in tre dimensioni, realizzando il modello sviluppato al computer. L'innovazione sta nello stadio successivo: un normale prototipo polimerico, stampato con una stampante 3D tradizionale, sarebbe, com'è ovvio, un pezzo di plastica inanimato. Nella stampa 4D il pezzo è invece in grado di "evolversi", assumendo autonomamente una configurazione nuova rispetto a quella originaria.

Le potenzialità sono notevolissime: se in campo medico la stampa 3D è stata vista con ottimismo, grazie alla nuova tecnologia si potranno realizzare protesi in grado di modellarsi autonomamente in un momento successivo all'installazione, per adattarsi perfettamente alle componenti anatomiche.

Trovate un video di un modello 4D in azione cliccando sull'immagine sottostante.